Confederazione Sovrani Santuari

Confederazione dei Sovrani Santuari Tradizionali

Mediante la firma del “Manifesto di Roma” il 19 settembre 2010, il Sovrano Santuario Tradizionale d’Italia è confederato, innanzi tutto, con i tre Sovrani Santuari di filiazione Robert Ambelain che gli hanno dato origine e cioè con:

  • Souverain Sanctuaire de l’Ordre Maçonnique Traditionnel (Oceano Indiano)
  • Souverain Sanctuaire Européen des Rites Confédérés (Francia)
  • Souverain Sanctuaire des Gaules des Sublimes Ordres Universels d’Egypte (Francia)

nonché con:

  • Sovranului Sanctuar Traditional al Romaniei (Romania)
  • Souverain Sanctuaire de l’Ordre Maconnique Masculin du Rite Ancien et Primitif de Memphis-Misraim pour le Chili et l’Amerique Latina.

Nel “Manifesto di Roma”, tra l’altro, essi precisarono di non riconoscere alcun Gran Ierofante Mondiale, propugnando uguale dignità tra tutti i Sovrani Santuari regolari del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraim, di autentica filiazione Ambelain; né di riconoscere alcun grado superiore al 97°, che identifica un Gran Ierofante, “primus inter pares” nel suo Sovrano Santuario.

Essi utilizzano la “regolare” scala dei gradi secondo la Piramide stabilita da Robert Ambelain, che mantiene l’equivalenza numerica e di titoli con il RSAA fino al 33° grado e, successivamente, pratica soltanto la Sezione Gnostica (66° grado) e la Scala Napoletana degli Arcana Arcanorum (87°-88°-89°-90° grado); pur disponendo di molti rituali “intermedi”.

Inoltre, il 24 marzo 2019, il nostro Sovrano Santuario Tradizionale d’Italia, insieme ai due altri presenti e Napoli e cioè:

  • Souverain Sanctuaire de l’Ordre Maçonnique Traditionnel (Oceano Indiano)
  • Sovranului Sanctuar Traditional al Romaniei (Romania)

ha sottoscritto il “Proclama di Napoli” della Confederazione dei Sovrani Santuari Tradizionali (C.S.S.T.), cui si vanno via via ad aggiungere gli altri Sovrani Santuari di Filiazione Ambelain che si sono riconosciuti in detto testo.