Proclama di Napoli

Il “Proclama di Napoli” è un atto storico a difesa della pura ed intatta linea del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm Filiazione Robert Ambelain nel mondo.

Il documento è stato siglato durante la Regolare Tornata di 95° tenutasi a Napoli il 23 marzo 2019 e reca le firme di:
Subl. Fr. Joseph Tsang Mang Kin 33.66.90.97. Gran Ierofante del Sovrano Santuario dell’Oceano Indiano
Subl. Fr. Alfredo Marocchino 33.66.90.97. Gran Ierofante del Sovrano Santuario Tradizionale d’Italia 
Subl. Fr. Alin Pop Crinu 33.66.90.97. Gran Ierofante del Sovrano Santuario Tradizionale di Romania
Subl. Sr. Francia Andriamampionona 33.90.95. Gran Conservatore del Sublime Santuario del Madagascar
Subl. Sr. Ondina Da Piedade Lopes Bento 33.66.90.95. Presidente del Sublime Santuario del Portogallo
Subl. Fr. Max Bojarski 33.90.95. Grande Amministratore dell’Ordine Massonico Tradizionale in Polonia.

Proclama di Napoli del RAPMM 23 marzo 2019
(Riproduzione Vietata)

Ecco il testo in italiano dello storico documento siglato.

PROCLAMA DI NAPOLI

Preambolo

Discendiamo dai primi Cercatori che dalla notte dei tempi mirano al Risveglio della Coscienza Umana.

Ci collochiamo simbolicamente nel lignaggio degli Ierofanti dell’Antico Egitto che officiavano ad Abido, Busiris e Karnak, e che consacrarono i Sacerdoti ed iniziarono i profani.

Ricordiamo la vocazione esoterica del Rito Antico e Primitivo di Memphis Misraïm.

Riaffermiamo il nostro impegno per mantenere viva la Catena Tradizionale delle Trasmissioni Iniziatiche.

Rimaniamo più che mai consapevoli della necessità di riunirsi ed essere uniti per affrontare tentativi di predazione, contraffazione e destabilizzazione che puntano e punteranno al nostro Cammino di luce e ci guardano in agguato, come la terribile Idra di Lerna.

Preoccupati per l’indipendenza, per una serenità verticale per le nostre organizzazioni a qualsiasi livello operativo.

Rifiutiamo con forza il concetto di un singolo Gran Ierofante, che sarebbe in qualche modo Gran Maestro Mondiale con poteri sovrani, che sarebbe quindi l’unico abilitato alle Iniziazioni negli Alti Gradi della Massoneria Egizia.

Riconosciamo il concetto che un Gran Ierofante, Gran Maestro Generale o Presidente del Sovrano Santuario, per ogni nazione, regione o territorio, è sufficiente per raggiungere pienamente i nostri obiettivi massonici senza cadere in eccessi di potere e controllo.

Riaffermiamo che ogni Stato/Nazione ha il diritto e il dovere di salvaguardare la sua Indipendenza e la Sovranità Massonica nell’ambito del Rito Antico e Primitivo di Memphis Misraïm.

Ricordiamo, per concludere, il Manifesto di Roma firmato il 19 settembre 2010 che proclamava la creazione di una CONFEDERAZIONE DI SOVRANI SANTUARI TRADIZIONALI / CSST.

Approfittando del nostro incontro a Napoli in Italia, il 24 marzo 2019 dell’EV

Noi Sottoscritti Sublimi Principi Patriarchi Grandi Conservatori dell’Ordine e del Rito, 95° e ultimo grado del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm, e tutti i diretti discendenti della Filiazione Robert Ambelain, eredi legittimi e referenti del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm in diverse parti del mondo attualmente presenti in Francia, Italia, Romania, Regno Unito, Madagascar, Mauritius, Reunion, Polonia, Portogallo.

Articolo 1 – Riaffermiamo il nostro vivido giuramento di proteggere, difendere e salvaguardare il Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm contro le imposture, le tentazioni e gli eccessi.

Articolo 2 – Chiamiamo alla condivisione delle esperienze dei diversi Sovrani Santuari Regolari del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm che si riconoscono in questa Proclamazione.

Articolo 3 – Affermiamo la nostra volontà di adottare le misure appropriate per armonizzare le nostre opinioni e le nostre pratiche, tenendo conto delle nostre ovvie differenze culturali e geografiche, per presentare un fronte comune per affrontare il futuro della Massoneria Egizia nel Mondo.

Articolo 4 – Vogliamo sviluppare, facilitare, incoraggiare e agevolare necessari scambi, incontri e consultazioni regolari tra i Sublime Grandi Patriarchi Principi Conservatori dell’Ordine e del Rito, 95° grado del Rito Antico e Primitivo di Memphis-Misraïm.

Articolo 5 – Invochiamo una riflessione sull’articolazione sulla struttura definitiva dei nostri Riti, da un lato, per i gradi simbolici e, dall’altro, per i gradi della giurisdizione del Supremo Consiglio.

Articolo 6 – Auspichiamo ad un incontro con le varie Vie Iniziatiche della Massoneria Universale per aprire la possibilità a scambi culturali, (così come consuetudine nelle vecchie pratiche dei nostri Riti), mostrando le peculiarità di ogni singolo Rito e contribuendo così ad un dialogo inter-obbedienzale.

Articolo 7 – Affermiamo concretamente ed instancabilmente di Lavorare per l’arricchimento dei Rituali della Massoneria Ermetica, il vero cuore dei nostri Riti, con l’obiettivo di rendere i nostri Santuari Depositi di Studio e Trasmissione delle millenarie Tradizioni Iniziatiche della Storia dell’Umanità, rendendo così sempre più solida e duratura la nostra pietra per la Costruzione della Massoneria Universale.

Questo Proclama reca le seguenti firme:

Il G.I. del Sovrano Santuario d’Italia
Il G.I. del Sovrano Santuario dell’Oceano Indiano
Il G.I. del Sovrano Santuario di Romania.

I Responsabili e/o Rappresentanti per le Nazioni, le Regioni e/o i Territori in cui si trovano Sublimi Santuari e Grandi Amministrazioni dell’Ordine Massonico Tradizionale: Portogallo, Madagascar, Polonia, La Réunion/Francia.

Altri Patriarchi Grandi Conservatori del Rito non in firma.